ciao a tutti!Mi sono appena iscritta e ho bisogno di voi!Sto scrivendo una tesi sulla Mail Art e ho iniziato un progetto: ho realizzato delle cartoline con varie tecniche(incisione collage pittura) con l'obiettivo di sottolineare uno degli aspetti , per me, più significativi della mail art: la collaborazione!

Cerco dunque mail artisti o chiunque altro fosse interessato a ricevere queste cartoline per completare il mio intervento e poi rispedirmele!Ho intenzione di montare queste cartoline in una istallazione da presentare durante la discussione della mia tesi per la specialistica in Arti Grafiche all'Accademia di Belle Arti di Carrara!!!Ho necessità di COLLABORAZIONE!

Visualizzazioni: 120

Rispondi

Risposte a questa discussione

Elena,
la "collaborazione" è uno degli aspetti dell'arte postale ma non l'unico... Come d'altro canto le "chiamate" (call) sono un'aspetto diverso dal concetto principale in Mail art di corrispondenze e reazioni e relazioni... Scrivo tutto questo non per crearti confusione, ma per non farti cadere nell'errore che arte postale = progetti ...
Scaricati questo file forse ti aiuterà a comprendere:
Allegati:
Naturalmente, collaboro volentieri alla tua iniziativa, il mio indirizzo lo trovi nella mia pagina personale... poi se vuoi puoi partecipare tu ai miei progetti...
Ciao
Claudio
Cara Elena,
una tesi di laurea è per me ancora una cosa seria e se per farla ti riferirai a DodoDada, sei proprio caduta male! Il sito per quanto vi partecipino amabili persone è solo uno spazio salottiero che, pur frequentato anche da alcuni ottimi mailartisti, è principalmente costituito da chi spesso crede di essere mailartista solo per essersi iscritto. Ma che gran confusione! Che il concetto principale in Mail art sia di corrispondenze e reazioni e relazioni è un concetto molto ristretto, quasi soggettivo, poiché l’anima della mail art sono proprio i progetti; quelli che si lanciano e quelli a cui si partecipa che costituiscono proprio i nodi, i gangli della rete.
Ti consiglio di leggere gli scritti sul tema di Bill Wilson, molto essenziali e chiari, che non lasciano dubbi.
... Mi sono messo la tuta antiradiazioni e anticorrosione per cercare almeno in parte di proteggermi da tanta INUTILE ACIDITA'...
Ora sono pronto:

Non è un umile "servo della gleba" che ha scritto/detto che i progetti sono una evoluzione MA NON IL SUCCO della mail art oltre ad esserci la storia ci sono anche i Veri Mailartisti che lo dichiarano:

(estratti dalla discussione "salottiera" Progetti di Arte Postale /facciamo una volta per tutte CHIAREZZA!!!)

Intervento di vittore baroni su 24 Settembre 2007 alle ore 17:36
...Resto convinto che il valore della mail art è nello scambio diretto molto più che nei "progetti" collettivi, questi ultimi sono come la scorza esteriore della cipolla, utile certo, ma il gusto maggiore è al centro.
Vittore "Old Fox" Baroni

Intervento di Gianni Simone il 25 Settembre 2007 alle ore 18:09
...non mi risulta che i progetti di mail art appartengano alle origini dell'arte postale. Anzi, non pochi dei mail artisti originali erano contrari a simili operazioni "populiste" e molti di loro smisero di fare arte postale perche' la partecipazione allargata andava a scapito della qualita'.

Guarda... C'è anche la "sacerdotessa" insignita dal Dio Giove sul sapere e lo scibile dell Santa Mail Art:
Intervento di TIZIANA BARACCHI il 25 Settembre 2007 alle ore 21:25
...contemporaneamente mi batto per la difesa della vera Mail Art, proprio quella con la lettera maiuscola, forse perché io sono ancora giovane. Ecco perché ogni tanto emano scritti, in fin dei conti ci credo e voglio preservarla. Ecco perché affermo che fare MA non vuol dire spedire una o 15 cartoline. Ecco perché affermo l’esistenza e l’importanza della rete.
... Ma per fortuna la Mail Art è fatta di tante persone che creano emozioni al ricevimento delle loro cose, figuratevi quando ci si incontra. Dobbiamo continuare a spedire per queste persone che conosciamo, che conosceremo o che forse non conosceremo mai di persona: ma che importa? È la Mail Art.

Intervento di vittore baroni su 26 Settembre 2007 alle ore 8:24
... Molto meglio, a mio avviso, un apporto di tipo costruttivo, rimboccarsi le maniche e far vedere che tramite il network postale è ancora possibile realizzare qualcosa di BELLO, INEDITO e SIGNIFICATIVO. Poi comunque, per fortuna i "progetti" non sono tutto, anzi, c'è un gran bisogno secondo me di documentare (come tentano di fare anche i Quaderni di Dododada) gli scambi e i lavori più sotterranei e personali, che rappresentano il volto più puro, "etico" ed appassionante di questo grande gioco...

L'umile "servo della gleba", si prostra, tace e ascolta ossequioso, nel cuor suo apprezza l'amicizia che molti mailartisti (forse un po' salottieri) con la M maiusscola gli hanno concesso e teme tremante l'orda di strali che la vestale del sommo sapere si accinge a lanciare...
Caro Claudio,
ti sento ardente nel fuoco della rabbia e non mi pare il caso.
L'umile "servo della gleba", si prostra, tace e ascolta ossequioso ma basterebbe che cercasse solo di capire il senso delle parole; quando parlavo della rete hai immediatamente pensato al www, il tuo mondo! In realtà mi riferivo alla rete postale internazionale che esisteva già da diversi lustri prima della diffusione di internet. Gianni sottolinea un discorso pericoloso. Vittore esprime delle rispettabilissime convinzioni, idee personali che non occorre condividere per rispettare. Vittorio è come sempre sintetico, lapidario, preciso.
TIZIANA
Tiziana qui non è questione di rabbia, poi lascia giudicare me se è il caso oppure no di offendermi dato che non sono io ma la Vestale del Sapere Sullo Scibile della Mail Art che mi ha scritto:
"è meglio che DodoDada chiuda per sempre! E tu con lui." (int. nel forum Abbiamo un grosso problema... 19 Aprile 2010 ore 16:30)
"Che il concetto principale in Mail art sia di corrispondenze e reazioni e relazioni è un concetto molto ristretto (qui mi citi alla lettere n.d.A.), quasi soggettivo, poiché l’anima della mail art sono proprio i progetti; quelli che si lanciano e quelli a cui si partecipa che costituiscono proprio i nodi, i gangli della rete.(in questo forum, qualche intervento precedente).

Nel primo caso mi hai mandato a morire ammazzato, praticamente...
Nel secondo caso, scrivi "quasi soggettivo" per non scrivere errato, data la tua asserzione successiva.
Il tutto in momenti e luoghi impropri: nel primo si parla di problemi reali sulla sopravvivenza di questo salotto, come il tuo dire snob e settario decreta, nel secondo caso in un forum dove una neofita cerca di comprendere tutti gli aspetti della mail art (certo in questo senso ha avuto modo di conoscere anche il fondamentalismo con cui tratti le persone che esprimono pareri diversi dal tuo), quindi il tuo approccio più che propositivo mi pare "Berlusconiano" (con buona pace di Baccelli berlusconleghista)...

L'italiano cara Tiziana lo conosco anche io e ho la capacità di intrepretare quello che tu dici, che storicamente è errato, guarda un po', perchè come giustamente fa notare Gianni (che la tua "coda di paglia" definisce pericoloso) alle origini la mail art nasce come corrispondenza non come progetti: da Grande Conoscitrice della Storia Della Mail Art ti rammenti la "correspondance art school"... Ho subito capito che tu assertavi di rete legata alla mail art e non alla rete web, e proprio perchè parlavi della Rete Eterna hai detto tu una imprecisione, tanto per sparare a zero e accendere miccie...

Detto questo per me la questione è chiusa, in maniera definitiva, come siamo andati avanti bene entrambi senza relazionaci, possiamo continuare a NON relazionarci, la rete è grande, possiamo tranquillamente farlo, non stancandomi mai di citarlo:

C'è sempre qualcuno addormentato e qualcuno sveglio

Qualcuno che sogna dormendo, qualcuno che sogna da sveglio

Qualcuno che mangia, qualcuno affamato

Qualcuno che lotta, qualcuno che ama

Qualcuno che fa soldi, qualcuno squattrinato

Qualcuno che viaggia, qualcuno che resta fermo

Qualcuno che aiuta, qualcuno che ostacola

Qualcuno che gioisce, qualcuno che soffre

Qualcuno indifferente

Qualcuno che inizia, qualcuno che smette

La Rete è Eterna


Robert Filliou, 1970

---------------------------------------------------
Quindi qui chiudo (nei tuoi confronti definitivamente)
e ti dico addio.

Claudio
Caro Claudio,
la frase andava riportata intera:
se dici: DodoDada in questi 3 anni per certi versi si è fatta la storia della mail art italiana allora è meglio che DodoDada chiuda per sempre! E tu con lui..
Rileggi quanto raccontato da Gianni e poi vedremo se è il caso che si offenda il Berlusconiano o la vestale.
SIGNORI E SIGNORE, BUONASERA.


Credo che ci vorrebbe , sempre, in qualsiasi occasionel educazione, tatto e rispetto a relazionarsi con gli altri, specialmente, (come ho detto già qualche altra volta su queste pagine) se l'interlocutore in questione non è credibile e di alcun peso e valore . C'e di grave che anche voi cari artisti, per opportunismo o per paura, rimanete in silenzio senza intervenire "per stabilire un limite al limite".

Questa si chiama convivenza o convivenza coatta e mascherata. Quando non si ha nessuna cosa da dire è meglio tacere piuttosto che passare per autentica e anacronistica ribelle. Ieri sera ho letto questa cosa e mi aspettavo una presa di posizione e di "orgoglio" da parte di questa comunity. Sono tornato da Capri solo qualche ora fa e mi ritrovo ancora avvolto nel silenzio più nero di ieri sera.

Cari amici vicini e lontani, per essere autentici artisti, non c'è bisogno solo di produrre opere, "ci vogliono anche le palle", per rintuzzare simili argomentazioni e pretesti di certi funamboli garagisti che prospettano oasi di secolari palme esotiche decadenti.

Perdonatemi ma tutto ciò è grave!!!

Cordialmente Giovanni Bonanno
Ma tu non sei quello che te la eri data a gambe e poi sei rientrato sotto altro nome?
Cara amica, mi spieghi come mai siamo in piena estate e ci sono ancora inutili e poco educate cornacchie che fanno ancora BO, BO, BO !!!.

Piuttosto mi dici chi sei, chi ti senti di essere o cosa credi di essere?
Cara Elena,
aggiungo alla discussione solo il titolo di un brano di Elvis Costello, a me caro, che mi si affaccia alla mente in certe situazioni:
What's So Wrong In A Little Peace, Love And Understanding?
("che c'è di sbagliato, in un po' di Pace, Amore e Comprensione reciproca?")

Suppongo tu sia una studente di Monica Michelotti, salutamela!
Vittore
qui non c'è l'arte postale - l'arte postale gira con la posta - come ho ben specificato anche nelle mie pagine su fb: questa non è arte postale - sul web si discute di... si posta web art ecc.

RSS

Punto d'incontro e confronto per quelli che hanno praticato praticano e praticheranno Arte Postale. SOLA REGOLA L'USO DELLA LINGUA ITALIANA

TRADUTTORE DODODADA

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Use this tool for your translations of DodoDada

Utilizzate questo strumento per le vostre traduzioni di DodoDada

Forum

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART /  “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY”

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 8 ore fa . 0 Risposte

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERYVia S. Calenda, 105/D  84126  Salerno (Italy). Progetto “Add e Return”  dal titolo: “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY” A cura di Giovanni  Bonanno  e in collaborazione con…Continua

Tag: Salerno, Gallery, Art, Italia, Collezione

MARCELLO DIOTALLEVI / In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 12 Apr. 0 Risposte

SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERY MARCELLO   …Continua

Tag: Ophen, Spazio, Contemporanea, Arte, Virtual

Roma, Maestri Internazionali del Libro d'Arte in una grande rassegna evento.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 21 Gen. 0 Risposte

  POGA POGA (Una metropoli che balla).…Continua

Tag: ROMA, RUGGERO, MAGGI, POGA, MARIA

SHOZO  SHIMAMOTO  HA TROVATO CASA A NAPOLI (Italy)..

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 16 Dic 2017. 0 Risposte

L’ASSOCIAZIONE SHIMAMOTO APRE UNO SPAZIO PERMANENTE A NAPOLIpubblicato giovedì 14 dicembre 2017Shozo Shimamoto  scomparso nel 2013, da oggi, il suo lavoro di ricerca può essere fruito presso  un nuovo spazio espositivo permanente, che arricchisce il…Continua

Tag: Art, Gutai, Giappone, Virtual, Ophen

Salerno, Dadodu&Co, materiali d’archivio 1977-2017

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 10 Dic 2017. 0 Risposte

IBRIDIFOGLIDADODU&CO.materiali d’archivio 1977-2017minimalia, ephemera, collezioni e libri d’artistaa cura di Antonio Baglivo e Vito PintoARCHIVIO DI STATO di SALERNOpiazza Abate Confortidal 15 dicembre 2017 al 30 gennaio 2018…Continua

Tag: Mibact, Fogli, Ibridi, Ophen, Virtual

BETTY DANON / DICHIARAZIONE DI POETICA

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 21 Nov 2017. 0 Risposte

Betty  Danon "Dopo  il periodo iniziale  l’attenzione…Continua

Tag: Arte, concettuale, Art, Mail, Danon

© 2018   Creato da Claudio Romeo.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio