Forza e debolezza della mail art, che da alcuni viene considerato come
luogo di passaggio e zona franca...



Visualizzazioni: 31

Rispondi

Risposte a questa discussione

argomento spinoso lanciato in modo spiritoso... ^!^
zona franca in cui spesso si evita la franchezza?
Tutto questo e forse anche qualche cosa di più... Mi ripassavo per la mente alcuni artisti stra-noti che hanno fatto una o più "transumanza" in mail art:
Ben Vautier
Enrico Baj
Christo
...
Forse piace o piaceva lo spirito anarchico e un po' meno la mancanza di "spirito" mercantile???

Hai "poster" l'ardua sentenza...

non ho poster... e credo poco nelle sentenze...
orientativamente credo poco anche alle etichette. credo di più all'etica. e per niente nell'atletica. anch'io transumo e non per consumo.
più per ritemprare lo spirito dalle coliche da calcoli che non mi riescono mai o per ritrovare la bussola dei perchè di base del sentire, pensare, fare, comunicare, intuire, percorrere... baciareletteratestamento
Il mercato e il soldo non sono Satana. Come la droga e il gioco vanno frequentati con le redini e la coscienza in mano. Se uno punta tutta la vita sull'arte non può esimersi dal mettersi in gioco su più fronti. è l'urgenza del dire che deve trovare il come e il dove nell'equilibrio tra il dare e avere, perchè ogni ricerca si nutre anche del pensiero altrui e agli altri deve tornare. E non solo perchè campino gli altri della tua vita di sognatore (mercanti che mungono), e non solo per speculare sulle proprie abilità innalzando distanze, e non solo nascondendosi dietro il regalarsi per invadere del proprio ego gli altri, e non solo nuotando dove l'acqua è bassa per tener d'occhio la riva. Un po', un po', un po' e un po'.
Anche il popo' è un posteriore che si mette in gioco... per poster e per posta, mai per interposta persona, quando si gioca la propria vita per un "sogno-incubo", visto che fare ricerca è perdersi.
Anche la mail art è divenuto un filone manieristico che ha ormai poco di anarchico e rivoluzionario. E' quasi un gioco tribale per ri-conoscersi in altri attraverso un linguaggio codificato.
Quando qualcosa ha un codice è già altro. E' già fiume di pianura e non più torrente che scava la roccia per trovare la sua strada verso il mare.

Tra riva e mare, mi sa che si capisce che non ho fatto ferie... :-/

Non ho nemmeno obiettivi... ho una scaciona macchina con focale fissa. sono troppo pigra per avvitarne altre. Sono per il menù fisso: nella ripetizione spesso si scopre il vero perchè di ciò che si cerca, che è lo stesso nel grande e nel piccolo, nell'uguale e nel diverso, non necessita il nuovo, ma l'urgenza di ri-conoscersi.

vabbèh, ho sparato abbastanza cazzate per oggi. sorry. facevo meglio a cercare un'immagine da postare... sono i postumi di carenza di iodio marino... ^!^

Cara Raffo,
continua pure a "spararne"!!! Hai messo il dito in piaghe e piaghette della mail art e sulle tue incertezze mi ci ritrovo (forse per questo posto dei forum così "sottilmente" insidiosi) e il raffronto mi aiuta. Io personalmente in arte non ricerco riconoscimenti ma confronti e condivisioni e in mail art, almeno per adesso, ne ho travati. Il mettersi in gioco per me è costante, anche nel lavoro: metto a disposizione la mia creatività (e conoscenza tecnica) a chi non ne ha, ma ha il potere di non accettarla... Quindi il gioco si arricchisce di empatia, cosa che pare non mi manchi (almeno a detta di molti).
... Visto anche io ne ho sparate...

Ciao
Claudio
magari potessi attingere dalla tua creativa conoscenza... ^!^
non riuscendo a risolvere la quadratura del cerchio... mi sono intestardita sulla cerchiatura del quadrato, e più che il dito su piaghe e piaghette l'ho messo su pieghe e pieghette!

Credo proprio di no... I mailartisti hanno come palcoscenico il mondo intero! Se poi non sono dei "fondamentalisti" hanno anche tutto il "mondo virtuale"... Cosa vuoi di più... Eppure...

Claudio, sono d'accordo, nessuna strettoia, anzi!
Cosa racchiudi nell'EPPURE...?
Eppure qualcuno passa e va...
Eppure qualcuno resta e fa tutto tranne mail art...
Eppure ...

La mia immagine voleva essere soltanto una modesta provocazione ... Del resto io di strettoie all'arte postale non ne ho mai messe... anzi mi sono sempre battuto per una maggiore apertura dell'arte postale alle "temute novità..."
Caro Lancy Ça va sans dire

Anche se ovvio penso che andasse detto... :-)
Forse quelli della libreria hanno indirettamente risposto anche a me per quanto riguarda l'effetto che ha fatto agli artisti "transumanti"...

mailart troppo aleatoria, poco identificabile in ambito artistico, scarsa incisività, livello qualitativo incerto

forse, ripeto forse, la mail art attira più i non artisti (ovviamente non nel senso che hanno dato alla definizione i nostri ISDP), piuttosto che artisti con "animo artistico"...

forse, ripeto forse, la mail art è diventata involvendosi, sempre di più dcorazione, e in libreria invece che nella sezione Arte la devi cercare in Bricolage assieme al decoupage e al macramè...

RSS

Punto d'incontro e confronto per quelli che hanno praticato praticano e praticheranno Arte Postale. SOLA REGOLA L'USO DELLA LINGUA ITALIANA

TRADUTTORE DODODADA

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Use this tool for your translations of DodoDada

Utilizzate questo strumento per le vostre traduzioni di DodoDada

Forum

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART /  “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY”

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica. Ultima risposta di alfonso caccavale 24 Mag. 2 Risposte

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERYVia S. Calenda, 105/D  84126  Salerno (Italy). Progetto “Add e Return”  dal titolo: “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY” A cura di Giovanni  Bonanno  e in collaborazione con…Continua

Tag: Salerno, Gallery, Art, Italia, Collezione

MARCELLO DIOTALLEVI / In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 12 Apr. 0 Risposte

SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERY MARCELLO   …Continua

Tag: Ophen, Spazio, Contemporanea, Arte, Virtual

Roma, Maestri Internazionali del Libro d'Arte in una grande rassegna evento.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 21 Gen. 0 Risposte

  POGA POGA (Una metropoli che balla).…Continua

Tag: ROMA, RUGGERO, MAGGI, POGA, MARIA

SHOZO  SHIMAMOTO  HA TROVATO CASA A NAPOLI (Italy)..

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 16 Dic 2017. 0 Risposte

L’ASSOCIAZIONE SHIMAMOTO APRE UNO SPAZIO PERMANENTE A NAPOLIpubblicato giovedì 14 dicembre 2017Shozo Shimamoto  scomparso nel 2013, da oggi, il suo lavoro di ricerca può essere fruito presso  un nuovo spazio espositivo permanente, che arricchisce il…Continua

Tag: Art, Gutai, Giappone, Virtual, Ophen

Salerno, Dadodu&Co, materiali d’archivio 1977-2017

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 10 Dic 2017. 0 Risposte

IBRIDIFOGLIDADODU&CO.materiali d’archivio 1977-2017minimalia, ephemera, collezioni e libri d’artistaa cura di Antonio Baglivo e Vito PintoARCHIVIO DI STATO di SALERNOpiazza Abate Confortidal 15 dicembre 2017 al 30 gennaio 2018…Continua

Tag: Mibact, Fogli, Ibridi, Ophen, Virtual

© 2018   Creato da Claudio Romeo.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio