Ricevo e volentieri pubblico:

NO WATER NO LIFE
CONTRO LE MULTINAZIONALI DEI RIFIUTI, 
IN DIFESA DELLE FALDE ACQUIFERE E DI TUTTE LE RISORSE IDRICHE.


La Valle Bormida e il fiume che lo attraversa, già devastata da 117 anni di inquinamento per causa della fabbrica “Acna” di Cengio (SV), è costretta nuovamente a lottare contro il possibile insediamento di una discarica di rifiuti speciali (terre di bonifica).
Questa discarica verrebbe realizzata nel comune di Sezzadio (AL), sopra la falda acquifera che rifornisce la Valle, per opera della multinazionale Riccoboni, a quanto pare già oggetto di attenzioni in Spagna e coinvolta in recenti indagini dalla Procura di Genova.
E’ importante quindi mobilitarsi a difesa del nostro fiume e di tutte le risorse idriche.

Formato: libero
Tecnica: libera
Scadenza bando: 30 maggio 2016
mostra in data da destinarsi, con possibilità di documentazione/catalogo

Organizzatore: Associazione Zenzel
e-mail: associazione.zenzel@gmail.com
Indirizzo: Associazione Zenzel c/o Mazza Paola,
via Raffaghello n. 12
15074 Molare, Al, ITALY

Visualizzazioni: 298

Commento

Devi essere membro di Dodo/Dada ARTE POSTALE per aggiungere commenti!

Partecipa a Dodo/Dada ARTE POSTALE

Commento da Linda Pelati su 31 Marzo 2016 a 13:01

Grazie Claudio per la segnalazione

Commento da TIZIANA BARACCHI su 2 Marzo 2016 a 19:05

Gentile Paola,

il tuo progetto è interessante e parteciperò. Ma prima di lanciare un progetto di mail art è necessario informarsi, come su qualsiasi cosa. La tua introduzione sulla valle del Bormida è pleonastica. Al mail artista non servono tanti preamboli. Inoltre penso che ti interessi la partecipazione di artisti stranieri, che non sanno sicuramente nemmeno dov'è la valle Bormida, tantomeno con una descrizione e spiegazione in Italiano. Dove andrà a finire la Mail Art, quella con le maiuscole, che noi pratichiamo da decenni finché si faranno i progetti tra noi ragazzi di DodoDada? Non è questa la Mail Art.

Inoltre l'aver aggiunto a posteriori: mostra in data da destinarsi, con possibilità di documentazione/catalogo, non ha nessun senso e non ha rispetto di nessuna regola. La Mail Art di regole ne ha veramente poche, ma vanno rispettate. Nessuno pretende una dubbia mostra né tantomeno un possibile catalogo: ma una documentazione CI DEVE ESSERE. Magari solo due righe scritte a mano con la lista dei partecipanti. Al nostro tempo molti fanno un blog, sempre in economia; gli sponsor oggi fanno parte dei sogni...ma ripeto alla documentazione non si può rinunciare. Altrimenti farai anche tu la figura dei mille neofiti che leggono qualcosa sulla Mail Art nel www e credono di aver capito tutto, in particolare che si ricevono opere GRATIS e ciò basta loro per lanciare una chiamata, pessima interpretazione della lingua inglese. E poi non fare nulla; ma non è questa la libertà di cui la Mail Art e i mail artisti vanno fieri. Questi mille neofiti se ne infischiano, tanto un po' di opere le ricevono sempre e ribadisco GRATIS! Ma per me sono solo dei cacciatori di opere. Il tuo progetto ha dei risvolti interessati, non svilirlo. E ricorda che i bandi si fanno per i concorsi, che la Mail Art aborrisce. Impara che in Mail Art si fanno progetti. Ciao

Punto d'incontro e confronto per quelli che hanno praticato praticano e praticheranno Arte Postale. SOLA REGOLA L'USO DELLA LINGUA ITALIANA

TRADUTTORE DODODADA

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

Use this tool for your translations of DodoDada

Utilizzate questo strumento per le vostre traduzioni di DodoDada

Forum

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART /  “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY”

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica. Ultima risposta di alfonso caccavale giovedì. 2 Risposte

PROGETTO INTERNAZIONALE DI  MAIL ART SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERYVia S. Calenda, 105/D  84126  Salerno (Italy). Progetto “Add e Return”  dal titolo: “SELFIE SEARCHING  FOR  IDENTITY” A cura di Giovanni  Bonanno  e in collaborazione con…Continua

Tag: Salerno, Gallery, Art, Italia, Collezione

MARCELLO DIOTALLEVI / In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 12 Apr. 0 Risposte

SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERY MARCELLO   …Continua

Tag: Ophen, Spazio, Contemporanea, Arte, Virtual

Roma, Maestri Internazionali del Libro d'Arte in una grande rassegna evento.

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 21 Gen. 0 Risposte

  POGA POGA (Una metropoli che balla).…Continua

Tag: ROMA, RUGGERO, MAGGI, POGA, MARIA

SHOZO  SHIMAMOTO  HA TROVATO CASA A NAPOLI (Italy)..

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 16 Dic 2017. 0 Risposte

L’ASSOCIAZIONE SHIMAMOTO APRE UNO SPAZIO PERMANENTE A NAPOLIpubblicato giovedì 14 dicembre 2017Shozo Shimamoto  scomparso nel 2013, da oggi, il suo lavoro di ricerca può essere fruito presso  un nuovo spazio espositivo permanente, che arricchisce il…Continua

Tag: Art, Gutai, Giappone, Virtual, Ophen

Salerno, Dadodu&Co, materiali d’archivio 1977-2017

Iniziata da ARCHIVIO OPHEN VIRTUAL ART in ARTE POSTALE / coscienza critica 10 Dic 2017. 0 Risposte

IBRIDIFOGLIDADODU&CO.materiali d’archivio 1977-2017minimalia, ephemera, collezioni e libri d’artistaa cura di Antonio Baglivo e Vito PintoARCHIVIO DI STATO di SALERNOpiazza Abate Confortidal 15 dicembre 2017 al 30 gennaio 2018…Continua

Tag: Mibact, Fogli, Ibridi, Ophen, Virtual

© 2018   Creato da Claudio Romeo.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio